Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2014

Schiave del sesso, un business da 5 miliardi di euro

Immagine
Il traffico Settantamila ragazze , due su tre è straniera , due su cinque è minorenne , nove milioni di clienti , un giro d'affari di 5,6 miliardi di euro all'anno . Sono i numeri dell'industria della prostituzione in Italia. Dietro a tutto questo una costellazione di mafie internazionali che modificano continuamente flussi, piazze e sistema di alleanze . Ma al di là delle stime una cosa è ormai certa, la tratta di esseri umani, secondo il Copasir , il comitato parlamentare di sicurezza, alimenta un mercato illegale che per volume d'affari è dietro solo al traffico di stupefacenti e di armi. La fabbrica delle lucciole . In Serbia o a Cipro ci sono le " scuole " dove vengono addestrate alla prostituzione ragazze che arrivano dall'Estremo Oriente, dai Paesi dell'ex Unione Sovietica o dai paesi dell'Europa dell'est. In questi luoghi le ragazze vengono stuprate e violentate " ripetutamente " per giorni e giorni. Vengo

Cara Cécile, ci dispiace dirtelo ma hai fallito

Immagine
Cara Cécile , ci dispiace ma dobbiamo dirti che come ministro per l'integrazione hai fallito. Sarà stato per la tua inesperienza in un posto di responsabilità così importante o per una situazione politica difficile, si è " persa " un'occasione straordinaria per avviare una serie di riforme in campo di immigrazione e di integrazione . Abbiamo sempre difeso la Kyenge dagli attacchi razzisti che durante i mesi del suo mandato ha subìto. Ma, con la schiettezza che ci contraddistingue, abbiamo anche sollevato voci critiche sul suo operato. Troppe parole pochi fatti. Nessun passo avanti sui C.I.E. ( Centri di Identificazione ed Espulsione ), sulla loro chiusura , sulla loro modifica, sui controlli delle loro gestioni milionarie, sulle loro condizioni igienico-sanitarie, sui tempi di detenzione, ecc.. Nessun passo in avanti sullo Ius Soli . Solo un piccolo passo avanti verso l'abolizione del Reato di Clandestinità ( che comunque è ancora in vigore ).

Allarme mafia nigeriana in Italia, le schiave sono sempre più giovani

Immagine
Ragazze Nigeriane Si calcola che nel 2013 la mafia nigeriana abbia fatto arrivare in Italia almeno mille donne nigeriane . Non arrivano solo attraverso i barconi che sbarcano a Lampedusa, ma arrivano anche utilizzando altre vie, una delle quali è l'aereo. Con documenti falsi si prende il volo Lagos-Amsterdam o Lagos-Bruxelles, oppure un'altra città dell'area " schengen ", e poi in treno o con un viaggio in macchina si arriva in Italia. Negli ultimi mesi le notizie che ci sono giunte testimoniano che in Itala c'è un crescente aumento di donne trafficate per fini sessuali, e non solo nigeriane. Un terzo delle donne nigeriane giunte in Italia sono minorenni, alcune delle quali non hanno nemmeno 14 anni . È un fenomeno impossibile da quantificare dal punto di vista statistico , è solo possibile fare dei calcoli approssimativi in base alle testimonianze dirette di donne che vengono fermate dalle forze dell'ordine, o che chiedono la protezione

Nigeria, ennesima strage di Boko Haram. Trucidati cento cristiani

Immagine
Villaggio di Izghe devastato dai Boko Haram Devastato il villaggio di Izghe , nel nord-est insanguinato dalle azioni degli estremisti islamici. Tra le vittime anche alcuni mussulmani moderati. Oltre cento persone sono state trucidate nella notte tra sabato e domenica ( tra il 15 e 16 febbraio ) nell'ennesima strage di cristiani compiuta nel nord-est della Nigeria . Questa volta la furia degli estremisti islamici di Boko Haram si è abbattuta sul villaggio di Izghe , nello stato di Borno . I sopravvissuti hanno raccontato che i miliziani sono arrivati di sera , a bordo di camion e moto, travestiti da soldati. Hanno costretto gli uomini a radunarsi in un'area del villaggio e li hanno massacrati a colpi d'arma da fuoco, con coltelli e machete al gridi " Allah è grande ". Hanno poi setacciato abitazioni alla ricerca di chi si era nascosto, hanno saccheggiato magazzini e depositato generi alimentari. Almeno 106 le persone trucidate , tre le quali anche

Bambini e bambine soldato, un crimine contro l'Umanità

Immagine
Nel mondo risultano più di 250 mila bambini ed adolescenti arruolati come soldati, anche se è difficile fare stime esatte ed il numero effettivo è probabilmente più alto e 23 gli Stati che utilizzano minori nelle ostilità, in forma diretta o indiretta . L'allarme lo lancia la Coalizione Italiana Stop all'Uso dei Bambini Soldato che sottolinea come l'arruolamento dei minori rappresenti una gravissima violazione dei diritti dei bambini, che vengono privati della loro infanzia. Indifesi e facilmente assoggettabili, i bambini sono più facili da trasformare in soldati leali. Rapiti e allontanati dalle loro case, molti bambini soldato spesso sono sopravvissuti al massacro dell loro famiglie. Esposti a violenze e atrocità che ne pregiudicano l'intera esistenza, questi bambini vengono costretti a combattere, trasportare rifornimenti, svolgere ruoli di spie o di scudi umani. Non solo bambini, ma anche bambine soldato . Le bambine di solito non vengono utilizzate

La Carta di Lampedusa, grave errore aver dimenticato le vittime della tratta

Immagine
Foundation for Africa dice No alla Carta di Lampedusa Per tre giorni, dal 31 gennaio al 2 febbraio scorsi , l'isola di Lampedusa è stata pacificamente invasa da circa trecento persone provenienti da diversi paesi e realtà dell'associazionismo nazionale e internazionale che si battono per i diritti dei migranti. L'occasione è stata quella della scrittura della Carta di Lampedusa , un documento per riaffermare i principi della Carta mondiale dei migranti redatta a Gorèe , piccola isola al largo di Dakar in Senegal, nel 2011 . Nelle intenzioni degli organizzatori, un nuovo inizio, uno spartiacque nato dalla necessità di confronto e produzione dal basso di alternative rispetto al modello della chiusura delle frontiere e della gestione dei flussi migratori. Carta di Lampedusa .. A lanciare l'idea della Carta è stata l'associazione Melting Pot Europa che, all'indomani delle stragi del 3 e 11 ottobre scorso in cui diverse centinaia di persone anne

Ragazze nigeriane portate in Italia da trafficanti di esseri umani

Immagine
Noi le chiamiamo le " Ragazze di Benin City ", dal nome della città nigeriana dalla quale gran parte di loro proviene . Una volta giunte in Italia, diventeranno delle vere e proprie schiave sessuali . Nei scorsi giorni i carabinieri hanno smantellato una cellula della mafia nigeriana in Italia e hanno arrestato 34 persone , quasi tutte nigeriane, tra Roma, Torino, Parma, Firenze e Imperia - leggi - Secondo la rivista mensile on line " The Zam Chronicle " specializzate di inchieste sul continente africano, su dieci persone che vengono portate in Europa da trafficanti di essere umani, sei sono ragazze nigeriane . Si stima che attualmente solo in Italia ci siano circa 30 mila di queste ragazze trafficate. La giornalista nigeriana Tabore Ovuorie , 33 anni, si occupa del traffico di donne dal suo paese ed è riuscita ad infiltrarsi in una di queste reti, assistendo in incognito alle attività di bande criminali, a violenze, a un giro di soldi enorme e a