Passa ai contenuti principali

Post

Quello che nessuno osa dire di Maometto

Post recenti

Breve Storia della Prostituzione (Coatta)

Regolamentare le prostituzione è la più insopportabile e indegna delle menzogne che l'uomo si racconta da millenni. Codificare il mercimonio coatto equivale a negarne l'irriducibile iniquità Se nel più antico testo legislativo dell'Umanità ( il codice Hammurabi del XVIII secolo avanti Cristo ) è regolamentata la prostituzione, è evidente quanto il fenomeno affondi le proprie malefiche radici nella notte dei tempi.  Nell'Egitto dei faraoni le schiave del sesso erano le prigioniere di guerra e, persino il popolo ebraico , fin dagli albori della sua millenaria storia, affidava ai tribunali la gestione economica e sociale dell'attività delle prostitute.  Meretrici , etère , cortigiane , attraverso la civiltà greco e latina fino ad arrivare al Medioevo cristiano e mussulmano, e da lì al Rinascimento e all'età contemporanea, come ricostruisce Vern Leroy Bullough  ( sessuologo americano, 1928-2006 ) nel suo saggio " Storia della prostituzione ".   L&

Sulla Pena di Morte ho cambiato idea. Applicarla per i reati più efferati non è immorale, è solo giustizia

La pena di morte è solo uno dei tanti modi per somministrare la giustizia " terrena ", non deve essere considerata immorale, ma semplicemente una pena equilibrata per punire i reati più efferati commessi da persone malvage. Per gran parte della mia vita ho creduto anch'io che le pena di morte fosse un'atrocità, qualcosa di immorale. Tutto ciò ha una valenza psicologica o religiosa se ancora credessimo che il mondo sia " buono ", ma purtroppo nel mondo ci sono anche persone malvage, persone che " vendono " esseri umani per farne degli schiavi, che vendono armi per alimentare guerre, che vendono droga, persone che uccidono i loro simili, persone che provocano stragi in nome di qualche Dio. Insomma il mondo NON è pronto per " salvare " i cattivi , tutti i cattivi, semplicemente perché NON vogliono essere salvati . Etica, religione, morale A seconda di dove viviamo, a seconda di dove siamo vissuti, della nostra educazione, delle

Cara Silvia, o se preferisci ti chiamerò anch'io Aisha

Cara Silvia, hai deluso. Ci hai traditi tutti quanti. Quando ti rapirono Quando ti rapirono quel giorno di novembre del 2018 noi eravamo qui, a difenderti. Ti abbiamo difesa dagli attacchi di una certa stampa che ti aveva immolata sull'altare della tua ingenuità, e di quell'essere andata in Africa senza quell'esperienza necessaria a fare la volontaria in certi posti, in certi luoghi.  Il tuo sorriso e quella forza di volontà che sembravi dimostrare ci avevano contagiati . Quando ti rapirono e per tanti giorni a seguire ti abbiamo difesa dagli odiatori del web, dagli idioti che ti avevano presa di mira proprio perché volevi aiutare tutti quei bambini africani che tu tanto amavi. Erano quelli che andavano predicando " aiutiamoli a casa loro ", ma quando qualcuno di noi ( o qualcuna come te ) va laggiù, ad aiutare quelle persone e quei bambini, ti deridono, ti insultano. I razzisti li abbiamo combattuti , li stiamo combattendo .  Ci avevi conquistati

Cinque motivi per scegliere l'Adozione a Distanza

L’adozione a distanza è un cambiamento attivo dall'interno. Un gesto di solidarietà che si manifesta nel favorire il sostegno alla vita di un bambino. Con un impegno economico minimo possiamo assicurare benefici enormi a bambini più sfortunati e intere comunità. Potranno continuare a vivere nel loro paese, ma in salute e con dignità, e forse, scegliere di adottare un bambino a distanza ti pone davanti a dubbi e incertezze. Vogliamo aiutarti a fare chiarezza e mostrarti come un piccolo gesto possa riaccendere le speranze di chi soffre. Scegliere di adottare un bambino a distanza Nonostante le difficoltà, abbiamo la fortuna di essere nati qui, e non in un paese povero del terzo mondo. Quello che possiamo fare ora è trasferire un po’ della nostra fortuna a bambini che sono stati dimenticati dalla dea bendata. Anche se poco, quello che possiamo donare può fare la differenza nella loro vita. Con il sostegno a distanza potrai seguire da vicino la crescita e lo sviluppo del b

Buon Anno 2020

Buon Anno 2020 Diffondete la Speranza e coltivate l'Amore "La Terra è un solo paese, siamo onde dello stesso mare, foglie dello stesso albero e fiori dello stesso giardino" (dal messaggio della fratellanza) Sognate in Grande Pensate in Grande AGITE in GRANDE Sarà un 2020 bellissimo.

Razzismo all'italiana. Gli odiatori di professione non si fermano nemmeno davanti al dolore di una mamma nigeriana che piange la morte di un figlio

Accade nel Pronto Soccorso dell'Ospedale di Sondrio. « Tanto fate un figlio all'anno ». La donna urlava di dolore per la morte del suo bambino, i pazienti in attesa la offendono. Tua figlia di 5 mesi si sente male, non respira più, non capisci cosa le stia succedendo . La prendi tra le tue braccia, corri al pronto soccorso dell’ospedale più vicino a casa. Non sai perché sta male, ma capisci che la situazione è disperata. I medici la prendono in cura e dopo 90 minuti ne constatano il decesso : arresto cardiaco . Il cuore della piccola aveva smesso di battere già da un po’ e non riprenderà più. Tu sei una ragazza di 22 anni e fai quello che avrebbe fatto qualunque altra madre davanti al corpo senza vita di tua figlia di 5 mesi: piangi, urli, non puoi dare una spiegazione a quanto successo, non può esserci pace davanti a uno strazio simile. Arrivi dalla Nigeria però, la tua pelle è scura, molto scura, e per alcune delle persone in attesa al pronto soccorso questo è