Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da dicembre, 2020

Breve Storia della Prostituzione (Coatta)

Regolamentare le prostituzione è la più insopportabile e indegna delle menzogne che l'uomo si racconta da millenni. Codificare il mercimonio coatto equivale a negarne l'irriducibile iniquità Se nel più antico testo legislativo dell'Umanità ( il codice Hammurabi del XVIII secolo avanti Cristo ) è regolamentata la prostituzione, è evidente quanto il fenomeno affondi le proprie malefiche radici nella notte dei tempi.  Nell'Egitto dei faraoni le schiave del sesso erano le prigioniere di guerra e, persino il popolo ebraico , fin dagli albori della sua millenaria storia, affidava ai tribunali la gestione economica e sociale dell'attività delle prostitute.  Meretrici , etère , cortigiane , attraverso la civiltà greco e latina fino ad arrivare al Medioevo cristiano e mussulmano, e da lì al Rinascimento e all'età contemporanea, come ricostruisce Vern Leroy Bullough  ( sessuologo americano, 1928-2006 ) nel suo saggio " Storia della prostituzione ".   L&

Sulla Pena di Morte ho cambiato idea. Applicarla per i reati più efferati non è immorale, è solo giustizia

La pena di morte è solo uno dei tanti modi per somministrare la giustizia " terrena ", non deve essere considerata immorale, ma semplicemente una pena equilibrata per punire i reati più efferati commessi da persone malvage. Per gran parte della mia vita ho creduto anch'io che le pena di morte fosse un'atrocità, qualcosa di immorale. Tutto ciò ha una valenza psicologica o religiosa se ancora credessimo che il mondo sia " buono ", ma purtroppo nel mondo ci sono anche persone malvage, persone che " vendono " esseri umani per farne degli schiavi, che vendono armi per alimentare guerre, che vendono droga, persone che uccidono i loro simili, persone che provocano stragi in nome di qualche Dio. Insomma il mondo NON è pronto per " salvare " i cattivi , tutti i cattivi, semplicemente perché NON vogliono essere salvati . Etica, religione, morale A seconda di dove viviamo, a seconda di dove siamo vissuti, della nostra educazione, delle