Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2019

Buon Anno 2020

Buon Anno 2020 Diffondete la Speranza e coltivate l'Amore "La Terra è un solo paese, siamo onde dello stesso mare, foglie dello stesso albero e fiori dello stesso giardino" (dal messaggio della fratellanza) Sognate in Grande Pensate in Grande AGITE in GRANDE Sarà un 2020 bellissimo.

Razzismo all'italiana. Gli odiatori di professione non si fermano nemmeno davanti al dolore di una mamma nigeriana che piange la morte di un figlio

Accade nel Pronto Soccorso dell'Ospedale di Sondrio. « Tanto fate un figlio all'anno ». La donna urlava di dolore per la morte del suo bambino, i pazienti in attesa la offendono. Tua figlia di 5 mesi si sente male, non respira più, non capisci cosa le stia succedendo . La prendi tra le tue braccia, corri al pronto soccorso dell’ospedale più vicino a casa. Non sai perché sta male, ma capisci che la situazione è disperata. I medici la prendono in cura e dopo 90 minuti ne constatano il decesso : arresto cardiaco . Il cuore della piccola aveva smesso di battere già da un po’ e non riprenderà più. Tu sei una ragazza di 22 anni e fai quello che avrebbe fatto qualunque altra madre davanti al corpo senza vita di tua figlia di 5 mesi: piangi, urli, non puoi dare una spiegazione a quanto successo, non può esserci pace davanti a uno strazio simile. Arrivi dalla Nigeria però, la tua pelle è scura, molto scura, e per alcune delle persone in attesa al pronto soccorso questo è

Mortalità infantile e materna, ogni 11 secondi muore un neonato o una donna in gravidanza

Sono 28 milioni ogni anno i neonati o le mamme che muoiono di parto. Il rapporto UNICEF-OMS : il peso delle gravi disuguaglianze nel mondo. I livelli di mortalità materna sono circa 50 volte maggiori nell'Africa Sub-Sahariana rispetto ai paesi ad alto reddito. Dal 2000 , le morti di bambini si sono ridotte di circa la metà e le morti materne di oltre un terzo . Nonostante ciò, circa 2,8 milioni di donne in stato di gravidanza e neonati muoiono ogni anno , il che vuol dire: uno ogni 11 secondi , principalmente per cause prevenibili o facilmente curabili. Inoltre, 6,2 milioni di bambini , sotto i 15 anni, sono deceduti nel 2018 , e oltre, nel 2017 circa 290.000 donne sono morte a causa di complicazioni durante la gravidanza e il parto. Del numero totale di morti di bambini, 5,3 milioni sono avvenute nei primi 5 anni, di cui circa la metà nel primo mese di vita. Il mondo ha compiuto progressi sostanziali nel ridurre la mortalità infantile e materna . Una riduzione d

Burkina Faso. Le speranze di un popolo tra violenza jihadista e una grave crisi umanitaria

Il World Food Programme ( WFP ) lancia l’allarme sul peggioramento delle condizioni di vita in atto in Burkina Faso e nei paesi confinanti. Violenze diffuse e cambiamenti climatici le cause principali. Nella fascia saheliana la crisi alimentare super il livello dell'emergenza L’agenzia ONU World Food Programme ( WFP ) ha lanciato oggi l’allarme sul peggioramento della crisi umanitaria in atto in Burkina Faso e nei paesi confinanti, nella fascia saheliana centrale dell’Africa occidentale. La violenza diffusa e l’impatto a lungo termine del cambiamento climatico le cause principali . Secondo il WFP, la risposta umanitaria deve essere rapidamente potenziata, se si vogliono proteggere e salvare vite nel Burkina Faso e nella regione. La malnutrizione oltre la soglia dell'emergenza “ Il Burkina Faso sta vivendo una crisi drammatica crisi che ha sconvolto le vite di milioni di esseri umani . Quasi mezzo milione di persone sono state costrette ad abbandonare le proprie

In Italia una donna uccisa ogni 72 ore. Ecco perché è importante il 25 novembre

La Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, fissata dalle Nazioni Unite, rappresenta il momento più importante dell'anno per parlare, informare e sensibilizzare su un problema così grave Quasi 7 milioni di donne in Italia hanno subìto violenza fisica o sessuale nel corso della vita , una su tre ; per quasi 3 milioni l'abuso è perpetrato dal partner o dall'ex. Nel 2018 le vittime di femminicidio sono state 142 , un numero in crescita rispetto all'anno precedente, e 94 quelle registrate nei primi dieci mesi del 2019 ( fonte: Istat ). Ogni 72 ore , nel nostro Paese, una donna viene uccisa da una persona di sua conoscenza e tre femminicidi su quattro avvengono in casa . La Giornata mondiale contro la violenza sulle donne , fissata dalle Nazioni Unite il 25 novembre , rappresenta il momento più importante dell'anno per parlare, informare e sensibilizzare su un problema così grave. La chiusura dei centri anti-violenza Il quadro assume

Ciao Silvia, è passato un anno da quando ti hanno rapita

Ciao Silvia , non mi sono mai dimenticata, neppure un giorno, di te. Ti penso spesso e a volte piango , penso ai tuoi genitori, ai tuoi amici, a chi ti conosceva e ti voleva bene, penso alla loro sofferenza. Noi non perderemo mai la speranza di rivedere il tuo sorriso , chiedo anche a te di essere forte, so che sei forte. Un grande abbraccio da tutti noi di Foundation for Africa . Oggi ricorre il primo anniversario del tuo rapimento . I tuoi 24 anni, la tua laurea con una tesi sulla tratta degli esseri umani, da dodici mesi sei nelle mani di un gruppo armato, qui pensano che siamo gli Al-Shabaab somali. Quel triste giorno ti trovavi in Kenya per conto della Onlus Africa Milele per fare del bene ai bambini dell'Africa, con il tuo entusiasmo, con la tua giovane età. Chi ti abbia rapita e per quale ragione ancora non si sa esattamente . Di te si sono perse le tracce, probabilmente ti hanno portata in Somalia dove ti tengono prigioniera. C'è chi indaga su ciò che ti è a

Rapporto OIM, in aumento il numero di ragazze potenzialmente vittime di tratta

Non solo dalla Nigeria, ora stanno arrivando anche dalla Costa d'Avorio . Nuovo rapporto OIM . “ Spesso già sfruttate in Tunisia e Libia, sono a rischio di re-trafficking in Italia ”. Gli arrivi di donne ivoriane è aumentato in modo esponenziale, passando dall' 8% al 46% . In occasione delle celebrazioni per la Giornata Europea contro la Tratta , una delle forme di schiavitù moderna più diffusa del ventunesimo secolo, l’ Organizzazione Internazionale per le Migrazioni ( OIM ) pubblica un rapporto su un nuovo fenomeno di sfruttamento recentemente emerso a seguito dell’analisi dei flussi migratori lungo la rotta del Mediterraneo Centrale. Aumento esponenziale delle donne ivoriane in arrivo con i "barconi" Un aumento di donne in arrivo dalla Costa d'Avorio passato nell'ultimo anno dall'8 al 46% . Tutte a grave rischio sfruttamento . Nel corso dell’ultimo anno l’ OIM , presente nei principali punti di sbarco italiani con diversi team anti-tr