Passa ai contenuti principali

Le dieci cose che (forse) ancora non conosci sull'Africa

L'Africa vista dal Satellite
L'Africa fa spesso notizia, ma di solito solo per i suoi lati negativi, fame, guerra, sfruttamento delle risorse naturali, corruzione, dittature o abusi contro i diritti umani. Tutto ciò fa parte dell'Africa, ma l'Africa è molto più di questo.

Per cominciare .. L'Africa è formata da più di cinquanta paesi diversi, ed è ricca di diversità, sia dal punto di vista paesaggistico che da quello culturale. Esperti demografi hanno infatti stabilito che in Africa ci sarebbero almeno tremila gruppi etnici. Ma non è l'unica curiosità.

1. Giovani
Attualmente la popolazione africana è di circa un miliardo di persone. Negli ultimi 40 anni c'è stata una vera e propria esplosione demografica, e così l'età media della popolazione del continente è relativamente bassa. In molti stati africani la metà della popolazione non ha ancora raggiunto i 25 anni. Secondo il World Population Data, l'aspettativa media di vita per gli abitanti dell'Africa è di 58 anni (in Italia è 84 e cresce al ritmo di 4 mesi all'anno).

Lingue ufficiali
2. Lingue
La lingua più parlata in Africa è l'arabo, ed è esclusivo della così detta Africa mediterranea, parlato da circa 170 milioni di persone. Nell'Africa continentale (Sub Sahara in giù) si parlano oltre duemila altre lingue. Quasi ovunque le lingue così dette coloniali (principalmente inglese, francese, ma anche il portoghese) sono il collante che unisce la popolazione all'interno di uno stesso stato e che sono spesso anche le lingue ufficiali. Si pensi che solo in Nigeria esistono oltre 300 lingue e che sono incomprensibili l'una con l'altra.

Le principali lingue autoctone dell'Africa sono:
  • Afrikaans (Sudafrica, parlata principalmente dalla popolazione bianca)
  • Hausa (Nord Nigeria, parlata dalla popolazione di fede islamica)
  • Igbo (Stati confederati della regione sud orientale della Nigeria, ex Biafra)
  • Swahili (Tanzania, Kenya, Monzambico, Zanzibar e altre isole dell'oceano Indiano)
  • Somalo (Somalia, ma anche in alcune regioni dell'Etiopia e dell'Eritrea)
  • Yoruba (regione sud occidentale della Nigeria, Lagos, ma anche Benin, Togo e Sierra Leone)
  • Zulu (popolazione nera del Sudafrica, ma anche in Zimbadwe, una delle lingue più antiche dell'Africa)
3. Abitanti
L'Africa è il secondo continente più popoloso della Terra, dopo l'Asia, con circa 1,1 miliardi di persone. Ma la popolazione africana sta crescendo più velocemente di quella asiatica, e si pensa che entro il 2050 l'Africa avrà 2,3 miliardi di abitanti. Nove dei dieci più alti tassi di fecondità totale sulla Terra sono di paese africani, con il Niger in cima alla lista (7,1 nascite per donna nel 2012).

La Nigeria è il paese più popoloso dell'Africa, con circa 145 milioni di abitanti (e ben 370 tribù). Segue l'Egitto, con una popolazione di più di 76 milioni di persone.

4. Piramidi
L'Egitto è anche il paese turistico più visitato dell'Africa, soprattutto per via delle piramidi. Pochi sanno però che è il Sudan ad avere il maggior numero di piramidi, 223 piramidi contro le 138 dell'Egitto. Quelle del Sudan sono più piccole e peggio posizionate rispetto a quelle degli egiziani, perciò hanno meno successo.

5. Grandi e Piccoli
Fino a due anni fa era il Sudan il paese più grande dell'Africa, ma poi la secessione del Sud Sudan lo ha fatto retrocedere di alcune posizioni. Attualmente è l'Algeria il paese più vasto dell'Africa con i suoi 2,38 milioni di km. quadrati (un territorio che però è per due terzi desertico) seguito da un'incollatura dalla Repubblica Democratica del Congo (2,34 milioni di Km. quadrati).

Il paese più piccolo è anche un luogo meraviglioso, le Seychelles (453 Km. quadrati).

6. La culla dell'umanità
La parte centrale dell'Africa orientale, la Rift Valley, è considerata da molti studiosi il luogo di origine degli esseri umani, da dove oggi arrivano molti dei profughi che attraversano il mediterraneo.

I più antichi resti di Homo Sapiens sono stati trovati in Etiopia, nel 1974 ad Afar fu trovato lo scheletro di Lucy, un Australopithecus Afarensis che visse circa 3,2 milioni di anni fa, e che molti scienziati ritengono sia il più antico antenato diretto del'uomo.

Nel 1979, in Tanzania, nella regione Kibishi, sono state trovate le più antiche orme umane.

7. Povertà e Ricchezza
L'Africa è povera, ma i paesi africani non sono tutti poveri. È la distribuzione della ricchezza che crea problemi. L'Angola, per esempio, sta vivendo una vera e propria fase di boom economico, tanto da aver invertito i flussi di immigrazione verso il Portogallo di cui è stata colonia, oggi con la crisi sono i portoghesi che emigrano in Angola, e il paese ha espresso anche il primo miliardario (in euro) della storia dell'Africa, è una donna Isabel dos Santos, la quarantenne figlia del presidente del paese.

Nonostante questi progressi, l'Angola resta uno dei paesi africani con la più alta percentuale di popolazione che vive al di sotto della soglia di povertà e con il più alto tasso di mortalità infantile.

8. Colonie e confini
Ad eccezione della Liberia, tutta l'Africa è stata colonizzata da paesi non africani, Regno Unito, Francia, Belgio, Italia, Germania e Portogallo, senza il consenso della popolazione locale. 

Nel 1884-1885 la Conferenza di Berlino ha diviso il continente tra le potenze non africane. Dopo la seconda guerra mondiale, i paesi africani hanno gradualmente riacquistato la loro indipendenza, con confini decisi a "tavolino" dalle potenze coloniali, senza riguardo alle culture locali e alle etnie. E così etnie e culture diverse sono state costrette a convivere all'interno degli stessi confini e altre, invece, sono state divise tra due stati diversi.

Se è vero che nei primi anni sessanta i processi di indipendenza coloniale sono terminati, è anche vero che l'influenza straniera non è terminata. Potenti compagnie e multinazionali stanno ancora sfruttando il sottosuolo, le ricchezze minerarie e vastissimi territori. Questo stato di cose ha creato molti problemi all'Africa, fonte di conflitti cruenti, violenze e guerre civili, alcune delle quali ancora in atto.

Lagos, Nigeria
9. Città, megalopoli e campagne
Solo il 39% della popolazione africana vive in aree urbane. In Africa ci sono solo due megalopoli con popolazione superiore a dieci milioni: Il Cairo in Egitto e Lagos in Nigeria. L'area urbana del Cairo ospita più di 15 milioni di persone e Lagos tra 10 e 12 milioni di persone.

10. Università
Nel XVI secolo d.C., mentre Londra aveva 20 mila abitanti, la città di Timbuktù nel Mali ne contava 115.000 e c'era anche l'Università. Il geografo Leone l'africano, nel 1526 scrisse "Qui vengono portati diversi manoscritti e libri scritti da fuori della barbaria, che sono venduti ad un prezzo più alto di qualsiasi altro bene".



Articolo scritto e curato da

Commenti

Post popolari in questo blog

Le Strade del Sesso. Ardea e Pomezia, il degrado alla luce del sole

Via Ardeatina , Via di Valle Caia , Santa Palomba , quando la decenza non ha più limiti. Degrado, prostituzione, oscenità impunita . Continua il nostro racconto sulle "Strade del Sesso " in Italia. C’è di tutto su alcune strade del territorio , una vita che scorre parallela, dove sembra che le regole del vivere comune non esistano, una sorta di zona “ franca ” dove vale tutto e si può tutto. Lo scenario che è davvero deprimente. Sono le vie del sesso del territorio di Pomezia e Ardea, alle porte di Roma . Degrado e impunità, è la terra di nessuno Un senso del pudore inesistente , ragazze praticamente nude in mezzo alla strada , atti sessuali tra le abitazioni anche in pieno giorno . Una vera e propria terra di nessuno. Si trova di tutto. Le zone sembrano esser ben ripartite tra prostitute . Quelle di nazionalità rumena, che stazionano lungo la Via Ardeatina, quelle dell'est (bulgare, ucraine, moldave), che “ hanno ” gli spazi che ricadono sotto il

Quello che nessuno osa dire di Maometto

Sono molto orgogliosa di essere definita " razzista " perché NON amo l'Islam Non odio i mussulmani in quanto persone , poveretti sono nati semplicemente in un posto sbagliato, in mezzo ad una cultura intrisa di Islam, non hanno colpe. Ma non capisco coloro che si convertono all' Islam da grandi. Semplicemente inconcepibile, come Silvia Romano , convertita nella religione di chi la rapì. Fatevi qualche domanda , tra tutte le religioni al mondo l' Islam è l'unica che nasce dall'oggi al domani per " ispirazione " di un certo Maometto . Si dice che il Corano non lo scrisse nemmeno lui, il Profeta, ( alcuni pensano, anche in ambienti islamici, che era pure analfabeta ), ma lo dettò ai suoi seguaci, e la stesura definitiva fu scritta da " qualcuno " dopo la sua morte. Ma chi era Maometto Perfino Dante lo colloca all'Inferno (Canto XXVIII) Tra i commenti dei miei post c'è sempre qualcuno che mi definisce " ra

La Convenzione di Ginevra compie 70 anni

L'anniversario sul trattato a difesa dei diritti del " Rifugiato " Uno dei trattati più sottoscritti a livello internazionale Definisce chi è un rifugiato e i diritti dei singoli che hanno ottenuto l'asilo e le responsabilità delle nazioni. A fine 2020 erano quasi 21 milioni i rifugiati nel mondo. Compie 70 anni . La Convenzione sui rifugiati, fondamentale strumento giuridico internazionale a difesa di chi fugge da persecuzioni, discriminazioni, violenze, guerre e che chiede asilo in un altro paese, è stata approvata in una speciale conferenza delle Nazioni Unite, tenuta a Ginevra il 28 luglio 1951 . Anche se entrerà in vigore il 22 aprile del 1954. Ad oggi gli stati firmatari della Convenzione sono 149 , rendendola uno dei trattati internazionali più sottoscritti. È un trattato multilaterale dell’Onu che definisce chi è un rifugiato e i diritti dei singoli che hanno ottenuto l’asilo e le responsabilità delle nazioni che garantiscono l’asilo medesimo. «