Post

Visualizzazione dei post da 2014

Nigeria, nuovo massacro di massa

Immagine
Una delle scuole prese di mira dagli integralisti di Boko Haram " Lo sterminio di massa è un dovere ", una giustificazione aberrante per un massacro che diventa l'occasione della più macabra delle propagande. Un nuovo video diffuso dal gruppo terroristico Boko Haram mostra decine (forse un centinaio) di corpi ammassati per terra in un dormitorio nella città di Bama  ( nell'estremo nord-est del paese ). Tutti uccisi a sangue freddo dai terroristi armati di fucili. Come ha spiegato nel video uno dei carnefici, sono tutti stati uccisi perché infedeli . Immagini aberranti accompagnate da affermazioni inquietanti " Non ci fermeremo finché il pavimento non sarà diventato rosso per il sangue degli infedeli ".  E proprio nel video si vede che sul pavimento sono ammassati così tanti corpi che gli assassini stessi hanno difficoltà a spostarsi verso le persone che sono ancora in vita per ucciderle. Lo scenario del video sembra essere una scuola, in u

No Woman No Cry (1974) Bob Marley

Immagine
Post by Maris Davis Joseph (Chantal B. Dana) . ♥ No Woman No Cry (Live) Playlist Bob Marley - Vai - Biografia Bob Marley Archivio Ufficiale (Pagina Facebook) Articolo curato da Maris Davis

Profili Personali

Immagine
Maris Davis Maris Davis Maris Bis Maris Ter Perla Nera Amici Queenet Flo Pagine Facebook Maris Davis Joseph (Chantal B. Dana) Foundation for Africa Ragazze di Benin City La Perla Nera Le Gocce del Cuore Gruppi Facebook

Preoccupano i dati sulla Violenza contro le Donne

Immagine
I dati resi pubblici in occasione della " Giornata contro la Violenza sulle Donne " del 25 novembre scorso sono davvero preoccupanti. Più di un milione di donne in Italia finisce nella rete dei soprusi al maschile, che si ripetono più volte arrivando alla vergognosa cifra di 14 milioni di atti di violenza ( dallo schiaffo allo stupro ). Oltre 25 i casi al giorno di stalking, 179 femminicidi (una vittma ogni due giorni) solo nel 2013, e cioè il 14% in più rispetto al 2012. I numeri in Italia . Una vittima ogni due giorni, 179 solo nel 2013, e cioè il 14% in più rispetto alle 157 del 2012. Nella metà dei casi la donna muore strangolata o a causa delle percosse. Una su tre viene uccisa dopo aver scelto di lasciare il proprio partner, ma in tutti i contesti c'è l'abuso maschile. Il rapporto della banca dati Eures segnala anche l'aumento dei " matricidi " spesso compiuti per " effetto del perdurare delle crisi familiari ". Sett

Sud Sudan, tra guerra civile e catastrofe umanitaria

Immagine
Immagini dai Campi Profughi del Sud Sudan e di rifugiati sud sudanesi in Etiopia (Foto UNHCR) ♥ Hanno bisogno di tutto , ma soprattutto di cibo. Sono 650 mila rifugiati nei 24 campi profughi dell' Etiopia che sopravvivono grazie ai cereali, allo zucchero e all'olio che il PAM ( Programma Alimentare dell'Onu ), distribuisce per evitare una catastrofe umanitaria ancora peggiore. Sud Sudan, allagamenti causati dalle abbondanti piogge Erano 450.000 fino a dieci mesi fa, soprattutto etritrei e somali, ma anche sudanesi e sud sudanesi spinti al di qua del confine, nell'area di Gambella , dalla guerra civile. Un terribile guerra civile tra i lealisti di etnia dinka del presidente del Sud Sudan Salva Kiir , e i ribelli nuer del suo ex vice Riek Machar . Tendopoli sterminate organizzate dall' Unhcr , l'Agenzia dell'Onu per i rifugiati, magazzini di tela cerata o di lamiera per stivare tonnellate di cereali del PAM . La gente in fila p

Eritrea, in fuga dall'orrore

Immagine
Migranti eritrei nei campi del Sinai Si stima che oltre tremila persone ogni mese fuggano dall' Eritrea , un paese che è considerato una prigione a cielo aperto. Un paese dove i giovani vengono reclutati a forza nell'esercito già a 16 o 17 anni e poi costretti a restarci praticamente tutta la vita. Sfruttati, costretti a lavorare per il governo, insomma resi schiavi. Il nome Eritrea deriva dal greco " erythros " che significa rosso , e quindi paese che si affaccia sul Mar Rosso. La Storia Sotto l'influenza italiana fin dalla fine dell'Ottocento, divenne colonia italiana nel 1935 quando le truppe dell'allora regime fascista entrarono ad Addis Abeba. Durante la seconda guerra mondiale, nel 1941, passò sotto il protettorato inglese ( battaglia di Cheren ). Nel 1947 , dopo il trattato di Parigi, l'Italia dovette rinunciare definitivamente all'Eritrea che nel 1952 divenne parte dell' Impero di Etiopia . La piena indipendenza

Gli scafisti ridevano mentre il barcone affondava

Immagine
Su quel barcone affondato tra il 14 e il 15 settembre scorso a 300 miglia da Malta c'erano circa 500 migranti , si sono salvati in pochissimi. Tutti erano partiti da Gaza pagando con i soldi ricevuti per la ricostruzione delle loro case. A bordo del barcone fatto affondare c'erano anche un centinaio di bambini . La testimonianza agghiacciante dei sopravvissuti al naufragio . " Hanno speronato la nave perché abbiamo rifiutato di trasferirci su una più piccola ". Continuano ad emergere dettagli raccapriccianti riguardanti lo speronamento e il conseguente affondamento di un barcone partito dall'Egitto con oltre 500 immigrati quasi tutti provenienti dalla Palestina. I funzionari dell'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni ( OIM ), che hanno parlato a Creta con sei dei sopravvissuti a quelli che l'Unione Europea ha definito " omicidi e non incidenti in mare ", riferiscono che gli scafisti, tre o quattro tutti egiziani, si s

Turismo sessuale a spese dei minori di paesi poveri

Immagine
Secondo l' Osservatorio per il contrasto della pedofilia e pornografia minorile, il traffico di esseri umani a fini di sfruttamento sessuale è considerato il terzo traffico illegale dopo droga e armi, con un volume di affari complessivo intorno agli 80-100 miliardi di dollari. La pratica del turismo sessuale, di chi prende un volo e cerca un albergo per fare sesso a due soldi con le ragazze del posto, spesso bambine, è diffusa soprattutto nei Paesi più poveri. Nella trappola del così detto " turismo sessuale ", ci finiscono soprattutto i più piccoli. Figli, mariti, padri, lavoratori. E poi un aereo, e poi in vacanza al sud del mondo, e poi il demonio. Italiani, tra quelli che " consumano " di più sesso a pagamento a Santo Domingo , in Colombia , in Brasile . Italiani i primi " pedofili " in Kenya . Attivissimi nell'olocausto che travolge 15.000 creature, il 30% di tutte le bambine che vivono a Malindi , Mombasa  e  Kilifi . Picco