martedì 2 giugno 2015

1990-2015 Venticinque anni di progressi per l'Infanzia

Diritti dei Bambini. Molto è stato fatto, ma c'è ancora molto da fare. Nel mondo troppe disuguaglianze.

Sono passati 25 anni da quando il 20 novembre 1989 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato la Convenzione sui Diritti dell'Infanzia (CRC). Un documento fondamentale che ha posto le basi per la tutela dell'infanzia in tutto il mondo.

Il Comitato ONU ha individuato quattro principi generali, trasversali a tutti i principi espressi dalla CRC ed in grado di fornire un orientamento ai governi per la sua attuazione:
  • Non discriminazione (art. 2), tutti i diritti sanciti dalla CRC si applicano a tutti i minori senza alcuna distinzione,
  • Superiore interesse del minore (art. 3), in tutte le decisioni il superiore interesse del minore deve avere una considerazione preminente,
  • Diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo (art. 6), non solo il diritto alla vita ma garantire anche la sopravvivenza e lo sviluppo,
  • Partecipazione e rispetto per l’opinione del minore (art. 12), per determinare in che cosa consiste il superiore interesse del minore, il suo diritto di essere ascoltato e che la sua opinione sia presa in considerazione.
L'Unicef e altre associazioni internazionali che si occupano di infanzia in questi venticinque anni hanno determinato che molti passi in avanti sono stati fatti in favore dei bambini per migliorare i loro dritti, la loro istruzione e la loro salute. Nonostante ciò c'è ancora molto da fare, soprattutto in Africa e nelle aree povere del mondo, ma anche all'interno di alcune comunità sociali che, per tradizioni e cultura, non hanno  ancora recepito lo spirito della Convenzione sui Diritti dell'Infanzia.


Mortalità Infantile
Dal 1990 nel mondo si è ridotto di oltre un terzo il numero dei decessi neonatali, ma circa tre milioni di neonati ancora muoiono ogni anno per cause prevenibili.

I progressi internazionaliDall'entrata in vigore della Convenzione moltissimi progressi sono stati compiuti per il benessere dell’infanzia. In tutte le regioni del mondo la Convenzione ha ispirato cambiamenti nelle leggi e nelle politiche che hanno migliorato la vita di milioni di bambini e adolescenti.

Molto è stato fatto in questi 25 anni, dal declino della mortalità infantile all'aumento dell’accesso all'istruzione, ma questi importanti progressi devono servire a ricordarci tutto quello che ancora rimane da fare perché ancora troppi bambini non vedono rispettati i propri diritti.

Oggi, ogni giorno nel mondo muoiono circa 18.000 bambini (750 ogni ora) per malattie facilmente curabili o prevenibili. Bambini che non riescono a compiere il loro 5° anno. E non succede in modo omogeneo ovunque, ma con differenze inaccettabili a seconda di dove di nasce, a seconda del contesto socio-economico, a seconda dell'appartenenza etnica, e sempre più spesso anche a seconda della religione di appartenenza.

Mortalità Infantile "Lottery of Birth"
- Leggi -


Lavoro Minorile
Dal 2000 il lavoro minorile è sceso di un terzo, ma ancora 168 milioni di bambini sono costretti a lavorare.

Articolo 32 .. "Hai il diritto di essere protetto dal lavorare in luoghi o in condizioni che possano danneggiare la tua salute o impedire la tua istruzione. Se il tuo lavoro produce un guadagno, devi essere pagato in modo adeguato".



Moderne schiavitù "Rapporto 2014"
Leggi -


Migranti
35 milioni di migranti internazionali hanno meno di 20 anni e hanno il diritto di essere protetti.

Articolo 22 .. "Se sei un rifugiato (cioè se devi lasciare la tua nazione perché viverci sarebbe pericoloso per te) hai il diritto di essere protetto e aiutato in modo speciale".

Povertà
La percentuale di popolazione che vive con meno di 1,25 dollari al giorno è scesa dal 47% del 1990 al 20% del 2010.

Ma ..
  • Circa la metà della ricchezza mondiale è detenuta dell'1% della popolazione.
  • Il reddito dell'1% dei ricchi del mondo ammonta a 110.000 miliardi di dollari, 65 volte il totale della ricchezza della metà della popolazione più povera del mondo.
  • Il reddito di 85 super ricchi equivale a quello della metà della popolazione mondiale.
Articolo 27 .. "Hai diritto a uno standard di vita sufficientemente buono. Ciò significa che i tuoi genitori hanno l’obbligo di assicurarti cibo, vestiti, un alloggio, ecc. Se i tuoi genitori non possono permettersi queste cose, il governo deve aiutarli".


I ricchi dovrebbero vivere più semplicemente affinché i poveri possano semplicemente vivere.
(Gandhi)


Grandi disuguaglianze e minacce globali
Leggi -


Disabilità
Tutti i bambini hanno gli stessi diritti. I bambini con disabilità hanno gli stessi diritti e bisogni di tutti gli altri bambini.

Articolo 23 .. "Se hai una disabilità, fisica o psichica, hai diritto a cure speciali e a un’istruzione speciale, che ti permettano di crescere come gli altri bambini".


Vaccinazioni
Dal 1998 i casi di polio nel mondo sono diminuiti di oltre il 99%. Ma ancora milioni di bambini, soprattutto in Africa, non hanno i mezzi o non ricevono l'assistenza sanitaria necessaria per fare le vaccinazioni per prevenire malattie come epatite B, tetano, difterite e pertosse che sono tra le principali cause di mortalità infantile.

Articolo 24 .. "Hai il diritto di godere di una buona salute. Ciò significa che devi ricevere cure mediche e farmaci quando sei malato. Gli adulti devono fare di tutto per evitare che i bambini si ammalino, in primo luogo nutrendoli e prendendosi cura di loro".


Registrazione Anagrafica
Dal 2000 al 2010 la registrazione anagrafica globale delle nascite è salita dal 58% al 65%, ma circa 230 milioni di bambini sotto i cinque anni non sono mai stati registrati. Significa che un bambino su tre ufficialmente non esiste.

Articolo 7 .. "Hai il diritto di avere un nome, e al momento della tua nascita il tuo nome, il nome dei tuoi genitori e la data devono venire scritti. Hai il diritto di avere una nazionalità e il diritto di conoscere i tuoi genitori e di venire accudito da loro".


Bambini Invisibili
Leggi -

Istruzione
Dal 1990 al 2011 le iscrizioni alla Scuola dell'infanzia sono aumentate dal 33% al 50%. Ciò significa che ancora oggi sono milioni i minori in età scolare che non hanno accesso all'istruzione, e di questi 3 su 4 sono bambine.

Dei 121 milioni di bambini che nel mondo non hanno mai avuto la possibilità di andare a scuola, il 65% sono bambine. Gli ostacoli alla scolarizzazione femminile nascono da discriminazioni e pregiudizi assai radicati in numerose culture. Nell'Africa Sub-Sahariana 29 milioni di bambini e bambine non hanno ancora oggi accesso all'istruzione primaria.

Articoli 28 e 29 .. "Hai il diritto di ricevere un’istruzione. Devi ricevere un’istruzione primaria, che deve essere gratuita. Devi anche poter andare alla scuola secondaria. Lo scopo della tua istruzione è di sviluppare al meglio la tua personalità, i tuoi talenti e le tue capacità mentali e fisiche. L’istruzione deve anche prepararti a vivere in maniera responsabile e pacifica, in una società libera, nel rispetto dei diritti degli altri e nel rispetto dell’ambiente".


Scuole e Istruzione in Africa
Leggi -


Infezioni da HIV
Le infezioni da HIV nei bambini al di sotto dei 14 anni si sono ridotte di oltre la metà, ma ancora, soprattutto nell'Africa sub-sahariana, sono ancora troppi i bambini e gli adolescenti sieropositivi.

Articolo 6 .. "Tutti devono riconoscere che hai il diritto di vivere".


Salute Materna
Dal 1990 la mortalità materna è scesa del 45%. Soluzioni semplici possono prevenire la maggior parte dei decessi.

Ogni anno nel mondo circa 300 mila donne muoiono per complicazioni legate alla gravidanza o al parto. Altre 10 milioni patiscono lesioni, malattie o infezioni che possono provocare sofferenze per tutto l'arco della vita.

Il fenomeno è strettamente connesso alla povertà e alla scarsa considerazione dei diritti umani delle donne. Il 99% dei decessi avvengono infatti in paesi a basso reddito, con l'85% dei casi concentrati nell'Africa sub-sahariana e in Asia meridionale.

Articolo 42 .. "Tutti gli adulti e tutte le bambine e i bambini devono sapere che esiste questa Convenzione. Hai il diritto di sapere quali sono i tuoi diritti, e anche gli adulti devono conoscerli".


Mortalità Materna
Leggi -



Convenzione dei Diritti dell'Infanzia
Testo Integrale




25 anni di progressi per l'Infanzia e dell'Adolescenza




Articolo curato da



Nessun commento:

Posta un commento

Ci è sempre gradito un tuo commento. Grazie