Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2019

Rapporto OIM, in aumento il numero di ragazze potenzialmente vittime di tratta

Immagine
Non solo dalla Nigeria, ora stanno arrivando anche dalla Costa d'Avorio . Nuovo rapporto OIM . “ Spesso già sfruttate in Tunisia e Libia, sono a rischio di re-trafficking in Italia ”. Gli arrivi di donne ivoriane è aumentato in modo esponenziale, passando dall' 8% al 46% . In occasione delle celebrazioni per la Giornata Europea contro la Tratta , una delle forme di schiavitù moderna più diffusa del ventunesimo secolo, l’ Organizzazione Internazionale per le Migrazioni ( OIM ) pubblica un rapporto su un nuovo fenomeno di sfruttamento recentemente emerso a seguito dell’analisi dei flussi migratori lungo la rotta del Mediterraneo Centrale. Aumento esponenziale delle donne ivoriane in arrivo con i "barconi" Un aumento di donne in arrivo dalla Costa d'Avorio passato nell'ultimo anno dall'8 al 46% . Tutte a grave rischio sfruttamento . Nel corso dell’ultimo anno l’ OIM , presente nei principali punti di sbarco italiani con diversi team anti-tr

Dossier Save the Children sulle vittime di tratta. 1400 adolescenti schiave prostitute

Immagine
I trafficanti le portano dalla Nigeria e dall'Est Europa. E le tengono sempre più nascoste, per sfuggire ai controlli. Il rapporto "Piccoli Schiavi" dà voce alle associazioni, preoccupate per le conseguenze del decreto Sicurezza. Adesso le nascondono . Le tengono segregate in appartamenti, o le portano lungo strade sempre più periferiche, isolate. E ovviamente le picchiano per non parlare, a Palermo come a Torino e in Germania. Sono le vittime della tratta sessuale , schiave giovanissime , neo maggiorenni o ancora bambine, costrette a vendersi da una rete di trafficanti che prima le obbligano a partire e poi a prostituirsi. Il dramma della tratta delle schiave dalla Nigeria e dall'Est all'Italia e all'Europa è al centro del nuovo rapporto sui “ Piccoli schiavi invisibili ” di Save The Children . La Onlus, con il progetto “ Vie d'uscita ”, ha permesso l'anno scorso a 31 vittime di trovare un futuro, di uscire allo sfruttamento. Gli operatori