Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2014

Sud Sudan, tra guerra civile e catastrofe umanitaria

Immagine
Immagini dai Campi Profughi del Sud Sudan e di rifugiati sud sudanesi in Etiopia (Foto UNHCR) ♥ Hanno bisogno di tutto , ma soprattutto di cibo. Sono 650 mila rifugiati nei 24 campi profughi dell' Etiopia che sopravvivono grazie ai cereali, allo zucchero e all'olio che il PAM ( Programma Alimentare dell'Onu ), distribuisce per evitare una catastrofe umanitaria ancora peggiore. Sud Sudan, allagamenti causati dalle abbondanti piogge Erano 450.000 fino a dieci mesi fa, soprattutto etritrei e somali, ma anche sudanesi e sud sudanesi spinti al di qua del confine, nell'area di Gambella , dalla guerra civile. Un terribile guerra civile tra i lealisti di etnia dinka del presidente del Sud Sudan Salva Kiir , e i ribelli nuer del suo ex vice Riek Machar . Tendopoli sterminate organizzate dall' Unhcr , l'Agenzia dell'Onu per i rifugiati, magazzini di tela cerata o di lamiera per stivare tonnellate di cereali del PAM . La gente in fila p

Eritrea, in fuga dall'orrore

Immagine
Migranti eritrei nei campi del Sinai Si stima che oltre tremila persone ogni mese fuggano dall' Eritrea , un paese che è considerato una prigione a cielo aperto. Un paese dove i giovani vengono reclutati a forza nell'esercito già a 16 o 17 anni e poi costretti a restarci praticamente tutta la vita. Sfruttati, costretti a lavorare per il governo, insomma resi schiavi. Il nome Eritrea deriva dal greco " erythros " che significa rosso , e quindi paese che si affaccia sul Mar Rosso. La Storia Sotto l'influenza italiana fin dalla fine dell'Ottocento, divenne colonia italiana nel 1935 quando le truppe dell'allora regime fascista entrarono ad Addis Abeba. Durante la seconda guerra mondiale, nel 1941, passò sotto il protettorato inglese ( battaglia di Cheren ). Nel 1947 , dopo il trattato di Parigi, l'Italia dovette rinunciare definitivamente all'Eritrea che nel 1952 divenne parte dell' Impero di Etiopia . La piena indipendenza