giovedì 26 gennaio 2017

01 Il Concetto di Woodoo

Il Woodoo e la Religione Animista dell'Africa. Questo è il primo articolo di una serie di articoli che intendo scrivere per far comprendere alcuni principi della religione Animista e quindi del woodoo nato proprio nell'Africa Occidentale. Rituali e tradizioni radicate che sottomettono psicologicamente moltissime ragazze nigeriane vittime di tratta.


Che cosa è il woodoo? Il woodoo si è trasformato in una maldicenza nel lessico sociale e politico negli ultimi anni ed esso è spesso usato come parola associata alla tratta di esseri umani per la prostituzione.

I funzionari dell’immigrazione e la stessa polizia sono spesso imbarazzati dal muro di silenzio contro cui si imbattono quando provano ad interrogare le vittime della tratta ed il motivo dato per questo silenzio consiste nel fatto che le vittime affermano di aver fatto un voto agli dei del woodoo che non possono rompere. Tale è il timore delle conseguenze di rottura di questo voto che nessuna pressione fisica o emotiva può spingere la vittima a parlare o a “cooperare” con le autorità.

Il terrore assoluto di coloro che si sottoposti al giuramento "juju" (woodoo) è così schiacciante che chiunque operi ed eserciti il potere di woodoo è in grado di aver il controllo effettivo della mente delle sue vittime a prescindere dal luogo dove sono. Perciò, se il woodoo può avere tale controllo completo sulla mente e sulla psiche della persona, allora che cos'è il woodoo? È realtà o finzione? E perché la gente ci crede? Che tipo di persone credono nel woodoo? Ed ha realmente i poteri e gli effetti vantati dai suoi adepti?

Non intendo dare una risposta completa a tutte queste domande, ma solo fornire delle brevi, ma chiare linee guida di riferimento per gli attori del progetto, le istituzioni, i governi e le ONG dell’Occidente che sono imbattuti nel mistero del woodoo, nei loro rapporti con le vittime della tratta dall'Africa che sono state portate in Europa e nel mondo occidentale dalla criminalità organizzata per lavorare come schiave sessuali nell'industria lucrativa della prostituzione coatta.

Il woodoo è il fulcro della religione tradizionale africana che viene prima di tutte le altre principali religioni del mondo, prima anche del Cristianesimo, dell’Islam o dell’Ebraismo. Per capire il woodoo africano, è inoltre importante capire la fede e la spiritualità di altre culture e civiltà esterne all'Africa.

Secoli fa, molti paesi in Europa hanno avuto loro forma di "woodoo" insieme a santuari dove hanno pregato e fatto sacrifici, compresi i sacrifici umani. I Greci ed i Romani sono famosi per questo, i resti dei loro edifici e dei loro templi sono ancora oggi visibili.

Poi, in epoche più recenti, gli inglesi impiccavano e bruciavano persone che consideravano "streghe" che usavano i loro poteri diabolici per far del male alla gente o persino alla nazione. Nel medioevo europeo era l'inquisizione cattolica a "bruciare" eretici e streghe. I giapponesi, compresa la loro elite, vanno ancora nei santuari per pregare, fare sacrifici e venerare i loro dei ed antenati.

Venerare e cercare il contatto con gli antenati morti è ancora oggi una pratica comune fra molti cittadini europei. Gli stessi cattolici pregano i loro defunti per ricevere grazie e aiuti divini.

Più di un miliardo di cinesi hanno celebrato l’anno del ratto (l'ultimo è stato nel 2008 e il prossimo sarà nel 2020) che è l’anno più importante nel loro calendario. La maggior parte del miliardo di indiani di religione indù non scherza sul culto delle loro divinità mucca e scimmia.

Da quando è apparso sulla terra l'uomo ha sempre adorato "qualcosa", "qualcuno", una "divinità", cioè quello che non era visibile, ma nonostante ciò molto reale e tangibile per loro. Si stima che oltre il 90 per cento dell’attuale popolazione mondiale creda in qualche forma di religione.

Che siano tutte sbagliate? Che siano tutte follìe? È da sciocchi credere in qualcosa che non è nulla? È mai possibile che ogni generazione, passata e presente, sia così ingenua da credere ed adorare qualcosa che non esiste? Rispondere affermativamente a queste e domande presupporrebbe un’impudenza straordinaria. È considerando questo background che si può apprezzare e trovare il significato alla religione tradizionale africana, comunemente denominata "woodoo"

Le stesse tre principali religioni monoteiste credono in un Dio "invisibile", che si manifesta solo nei pensieri, nella fede e nelle preghiere.
  • Il Dio dei cattolici e dei cristiani in genere è il Dio del "perdono",
  • Il Dio dei mussulmani è invece il Dio della "vendetta",
  • Il Dio degli ebrei è, al contrario, un Dio di "giustizia".

Impero Ottomano, XIV secolo d.C.
Nell'Africa Sub-Sahariana le religioni occidentali sono state introdotte dai primi missionari tra il XVI e il XVII secolo, ma le prime comunità di africani "convertiti" erano piccole e minoritarie, poi con la colonizzazione, le moderne religioni occidentali furono imposte in modo massiccio. Ecco perché oggi, soprattutto nell'Africa Sub-Sahariana, si incontrano intere comunità che pur professandosi cristiani, mantengo i culti tradizionali che a volte si sovrappongono a quelli classici delle religioni occidentali.

Diverso invece il discorso per i mussulmani. Già dall'epoca di Maometto l'Africa mediterranea di era islamizzata tanto che già dal 1300 d.C. faceva parte dell'Impero Ottomano e le prime carovane di mercanti arabi attraversavano il deserto facendo conoscere l'Islam alle comunità di africani che popolavano la parte meridionale del deserto del Sahara, che tuttavia, già da sempre, seguivano la loro cultura e religione tradizionale.

(Continua, 01/14)
Questo articolo fa parte del progetto
"Il Woodoo e la Cultura Animista dell'Africa occidentale"

Gli altri articoli del progetto già pubblicati
- Clicca qui -






Articolo a cura di
Maris Davis

Condividi su Facebook


Nessun commento:

Posta un commento

Ci è sempre gradito un tuo commento. Grazie