lunedì 2 dicembre 2013

Le moderne Schiavitù sono figlie dell'Interesse economico.

Per molte persone, l'immagine che viene alla mente sentendo la parola schiavitù è legata alla tratta degli schiavi, ai trasferimenti via nave da un continente all'altro, e all'abolizione di questa tratta nei primi anni del 1800 (i primi furono gli inglesi nel 1812).

Molte persone non conoscono la vera storia della schiavitù in senso stretto, una schiavitù legata alla "spogliazione" dell'Africa da parte delle potenze coloniali. Un traffico durato alcuni secoli, iniziato addirittura agli inizi del '500 e durato fino alla metà dell '800. Per approfondire leggere il nostro articolo "Ouidah, la strada degli schiavi".

Se è finita la schiavitù di un tempo legata alle catene, oggi le moderne schiavitù hanno altri nomi. Milioni di uomini, donne e bambini in tutto il mondo sono costretti a vivere come schiavi. Uno sfruttamento che non è chiamato schiavitù ma viene chiamato con altri nomi. Le persone sono vendute come oggetti, costrette a lavorare gratis o per una paga minima in condizioni disagevoli, persone sfruttate in tutti i modi nel nome di interessi economici di ricche multinazionali, di mercanti di uomini, di interessi nazionali.

La schiavitù è un fenomeno che non appartiene il passato, perché forme odiose, spesso circondate da opportunismo e indifferenza, dilagano sia negli stati in via di sviluppo che nei regimi dittatoriali, piuttosto che nelle nazioni che si definiscono democratiche e che hanno sottoscritto la "Convenzione" sulla soppressione del traffico di persone e lo sfruttamento della prostituzione del 1949.

Mappa 2013 sulla presenza di schiavi nel mondo
La schiavitù purtroppo non è solo il ricordo di un barbaro passato, anche oggi milioni di persone vivono questa questa condizione di sfruttamento, anche se ufficialmente la schiavitù è condannata e vietata da tutti gli Stati.

Secondo il Rapporto 2013 sulla schiavitù, nel mondo ci sarebbero attualmente 30 milioni di schiavi. Persone sfruttate soprattutto e quasi esclusivamente per motivi economici e queste moderne schiavitù si chiamano:

Tratta di esseri umani
Sfruttamento sessuale di donne e bambini
Sfruttamento lavorativo e lavoro coatto
Sfruttamento del lavoro minorile
Lavoro forzato
Commercio per fini sessuali di minori
Matrimoni precoci, forzati e combinati
Persecuzioni a causa della religione o dell'appartenenza etnica
ecc..

Altri Articoli da leggere


Nostri Documenti
(download immediato e gratuito)





Articolo curato da

Nessun commento:

Posta un commento

Ci è sempre gradito un tuo commento. Grazie