sabato 8 ottobre 2011

Lilian è volata in cielo e ora sta danzando nei prati azzurri del cielo assieme agli Angeli.

Lilian
Le operatrici di On the Road hanno incontrato Lilian per la prima volta quasi due anni fa.  Al bordo di una strada tristemente famosa per lo sfruttamento della prostituzione, questa bellissima ragazza nigeriana poco più che ventenne ha chiesto loro aiuto: aveva dolori fortissimi e inspiegabili. Tanto forti da farle vincere la paura di rivolgersi ad una associazione come On the Road, tanto forti da convincerla a sfidare la volontà dei suoi sfruttatori  per lasciare che le nostre operatrici l’accompagnassero da un medico.

Non è stato facile garantirle l’accesso alle cure, ma dopo una dura battaglia legale ce l’abbiamo fatta. Da circa un mese Lilian è di nuovo in ospedale a Pescara e combatte una lotta impari contro un linfoma Non Hodgkin a grandi cellule B che non le sta dando tregua, che nonostante un autotrapianto di midollo continua a consumarla.
Lilian vorrebbe che la sua storia servisse a dimostrare che la solidarietà vince, che per chi fugge da situazioni di grave povertà in cerca di una chance, anche quando il destino si accanisce, una possibilità c’è. Ed è per questo che ha accettato di raccontare la sua storia in un documentario (“Schiavi” di Giuseppe Laganà) recentemente andato in onda su Rai Tre.

Ma soprattutto, oggi che sta così male, vorrebbe riabbracciare sua madre e avere il suo conforto nella fase più dura della malattia. Il nostro impegno con Lilian è professionale e umano: vorremmo continuare a garantirle l’assistenza che le abbiamo dato nell’ultimo anno e aiutarla a realizzare questi suoi desideri. Per riuscirci abbiamo bisogno di un sostegno concreto.

Vorremmo prima di tutto acquistare il biglietto aereo per far arrivare la mamma di Lilian e consentirle di rimanere il più a lungo possibile.  Vorremmo aiutare la famiglia di Lilian nel far fronte a tutte le spese necessarie in casi così drammatici.  E vorremmo che questa prima piccola raccolta potesse dare avvio alla costituzione di un Fondo che, come vuole Lilian, possa aiutare persone che sono rimaste vittime della tratta di esseri umani e schiavizzate da trafficanti senza scrupoli ad affrancarsi dallo sfruttamento.

Dolce Lilian ora che anche tu sei lassù dove "danzano" gli Angeli veglia su di noi e donaci la Speranza, la luce che illumina la strada della nostra vita.

Sono cresciuta in un Paese povero
dove il Sole incendia l'anima e il corpo.
Volevo la Libertà in un Mondo Libero,
ma ho trovato la schiavitù.
Per troppi anni ho vissuto
nelle stanze senza Sole dove
anche l'anima ti fa sentire "sporca"
per quello che sei costretta a fare.
Nel buio ho trovato la mia Luce,
la Speranza, colei che illumina
la Strada della Vita.
Ti Voglio Bene Stella del mio Cielo,
sei la Luce che soffierò nel tuo Cuore.

Le ragazze di Benin City (Video)

1 commento:

  1. aiuterò come posso, come sto facendo e come farò sempre... sperando sempre in un mondo migliore... armando

    RispondiElimina

Ci è sempre gradito un tuo commento. Grazie